Il ruolo dei partner

Nereide logo

  

 

EC life

Il ruolo dei partner

Università di Pisa

Nel settore delle pavimentazioni stradali, la principale esperienza del DICI (Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell’Università di Pisa) è stata acquisita attraverso il “Progetto LEOPOLDO”, un progetto Regionale di cui il DICI era il Direttore Scientifico, finalizzato alla definizione delle linee guida per la progettazione, la costruzione, il controllo e la manutenzione di pavimentazioni a bassa rumorosità ed elevata sicurezza per le strade ordinarie della Regione Toscana. Il progetto ha permesso di sviluppare un know-how avanzato per la caratterizzazione, il monitoraggio e le prove delle prestazioni di tecniche e materiali sia tradizionali che innovativi utilizzati nelle infrastrutture viarie.

Ai fini del progetto NEREiDE, il ruolo di DICI è quello di coordinare le attività tecniche e di diffusione di tutti i partner e di mettere a disposizione il proprio know-how per progettare, testare e monitorare le nuove pavimentazioni stradali porose e a basso rumore, composte da pavimentazioni in asfalto riciclato (RAP) e polverino di gomma da Pneumatici Fuori Uso, e prodotte utilizzando il metodo delle miscele “a caldo”.

In particolare, per dimostrare l'efficacia del progetto sperimentale, le miscele destinate saranno stabilite per realizzare 12 nuove sezioni stradali e il DICI valuterà le loro caratteristiche strutturali e di superficie effettuando prove in situ e il laboratorio, utilizzando strumenti ad alte prestazioni.

Le attività sperimentali porteranno allo sviluppo di linee guida specifiche per essere utilizzate dalle Amministrazioni quando prepareranno le specifiche per la costruzione di nuove pavimentazioni con asfalto poroso, a bassa emissione sonora e a bassa impronta di carbonio. Le linee guida saranno sviluppate al fine di aggiornare e migliorare i metodi attualmente disponibili per valutare l'efficacia delle superfici stradali a basso rumore nelle aree urbane.

ARPAT - Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana

Nel Progetto LIFE Nereide, ARPAT è responsabile del monitoraggio, dello sviluppo di nuovi metodi e procedure di misurazione e contribuisce inoltre alle linee guida sul monitoraggio dell'efficienza delle pavimentazioni. Le attività di monitoraggio includono misurazioni ante e post operam con il metodo CPX, mentre altre misurazioni del rumore saranno stabilite. Sarà inoltre sviluppato e validato un nuovo metodo di misurazione per la valutazione del rumore da transito in ambito urbano. Infine, un contributo significativo sarà fornito per le linee guide sul monitoraggio e per la diffusione dei risultati tecnici del progetto.

Belgian Road Research Centre (BRRC)

BRRC ha uno specifico know how su un’innovativa pavimentazione a emissioni sonore ultra basse: le superfici stradali poro-elastico (PERS), che sono state già studiate e sviluppate nell’ambito del Progetto FP7 PERSUADE. Le pavimentazioni PERS sono costituite da granuli di gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso e aggregati lapidei, legati con resine elastiche come i poliuretani. Un tratto di prova con pannelli prefabbricati ha avuto delle performance abbastanza buone. La miscela formulata sarà leggermente adattata per migliorare la resistenza alle fessurazioni; una pista di prova su piccola scala sarà costruita presumibilmente nella città di Gent (Belgio) mentre una pista di prova su larga scala sarà successivamente costruita nella regione Toscana. Un programma di monitoraggio garantirà che tutti i parametri rilevanti saranno misurati su entrambe le piste di prova. 

Ecopneus

Il ruolo di Ecopneus nel progetto copre una varietà di azioni differenti. Dal 2011 Ecopneus ha promosso diversi progetti volti sia a valutare le prestazioni acustiche delle pavimentazioni in asfalto “gommato” che l’esposizione dei lavoratori ai fumi di lavorazione dell’asfalto modificato e, più genericamente, tesi a sviluppare solidi mercati di sbocco per i prodotti in gomma riciclata. Ecopneus condividerà i propri dati e le conoscenze specifiche sulle pavimentazioni in asfalto modificato, fornendo così un punto di riferimento per i risultati delle attività di monitoraggio che saranno effettuati sotto la supervisione di Ecopneus nell'ambito del progetto NEREiDE. Inoltre, Ecopneus si occuperà di tutte le azioni di disseminazione connesse al progetto, compresa la creazione del sito web del progetto, l'organizzazione di workshop, contatti con i media, mappatura dei siti esterni, social media, TV, giornali e riviste tecniche.

CNR- IDASC Istituto di Acustica e Sensoristica "Orso Mario Corbino"

La mission dell’IDASC-CNR (l’Istituto di Acustica e Sensoristica “O.M. Corbino” del Consiglio Nazionale delle Ricerche) è di studiare gli ultrasuoni, l’acustica, l’acustica ambientale e lo sviluppo di trasduttori, sensori e attuatori. Nel progetto NEREiDE le sue attività sono focalizzate sulle prestazioni delle pavimentazioni in riferimento alla valutazione del rumore. Sarà sviluppato un sistema specifico di misurazione dell’assorbimento acustico in situ che sarà costruito su un laboratorio mobile, un veicolo dotato di vari strumenti e in grado di eseguire misure sia in movimento che da fermo, con un'analisi dei dati in tempo reale.

Inoltre l'impatto del rumore stradale verrà valutato sulla base di come è percepito dalle popolazioni, analizzando indicatori psicoacustici e le reazioni delle persone attraverso indagini sul territorio. Tutte le nuove metodologie di misurazione del rumore saranno convalidate per determinare la loro precisione e affidabilità.

Regione Toscana

La Regione Toscana identifica e descrive i siti per l'implementazione delle nuove superfici sperimentali; la selezione verrà effettuata attraverso la descrizione di siti candidati. La Regione redige inoltre i documenti tecnici necessari per svolgere le gara sulle pavimentazioni stradali e implementerà le gara d'appalto pubblico; il progetto si svilupperà in due fasi: la prima, che prevede la realizzazione di 2.400 m di nuove pavimentazioni, sarà completata entro la fine del 2017; la seconda, con 2.800 m di nuova pavimentazione , sarà completata entro la fine del 2018. Regione Toscana partecipa alla definizione delle linee guida, per gli enti pubblici e privati responsabili della gestione del patrimonio stradale, delle gare per l'attuazione delle azioni di mitigazione e alla definizione di una strategia di replicabilità e di trasferimento delle competenze.